Mi manchi! Ode alla mancanza, alla relativa reticenza del maschio e alla mia polentina con crema di gorgonzola e noci

Polenta gorgonzola e nociNegli anni, con l’esperienza e a mie spese (quelle per la cioccolata anti depressione…), ho realizzato che una delle parole più ostiche da metabolizzare per il sesso maschile è, anzi sono: Mi manchi.

Ora, quando una dice mi manchi a qualcuno, non pensa di lanciarsi in pubblica piazza carica di tritolo, di provocare il panico tra la folla con un machete, di urlare “al fuoco, al fuoco” in una fabbrica di bombole a gas. E invece, tutte le volte che tale fatidica frase viene pronunciata, si avverte quell’inconfondibile odore di paura.

Dall’altra parte del telefono, dall’altra parte della chat, dall’altra parte del tavolo.

In passato, generazioni di donne sono state messe in guardia dalle altre più temute paroline della storia, in una storia, cioè le mitiche: Ti amo. Quindi, per secoli, ci siamo trattenute, le abbiamo pronunciate sotto voce, starnutendo, girate di spalle, mentre lui dormiva, in apnea nella vasca da bagno, al pesce rosso. Poi gli uomini hanno capito che il Ti amo in certi casi era proprio inevitabile, così si sono costruiti uno scudo e hanno optato per una comoda e pratica risposta prêt-à-porter: “anche io…”.

Sperando così che il peggio fosse passato, di non dover più dare altre risposte, di aver chiuso la faccenda. E invece no!

Perché un giorno, all’improvviso, una donna, non ben identificata, in un paese non noto alla cronaca, in un un’ora del giorno imprecisata, sigillò una lettera diretta ad un tipo che frequentava da poco e che non vedeva da tanto, con un: “Mi manchi…”

La voce si diffuse e in tante, in tutto il mondo cominciarono a ripeterlo. Panico! I maschi al Mi manchi non erano proprio preparati. E il Mi manchi li spiazza, come un temporale improvviso il 13 agosto ad Ibiza che li sorprende con le infradito.

Il Mi manchi fa più paura del Ti amo. Non si può rispondere “anche tu…”, non solo è già sentito, ma rappresenta per loro, chiaramente, inequivocabilmente, inopinatamente la resa finale.

Quindi, passi il Ti amo, ma il Mi manchi proprio no!

Perché per i maschi il Mi manchi è sempre carico di: “voglio stare sempre stretta, stretta a te come una cozza allo scoglio”, “come faccio a vivere se tu non mi ignori accanto”, la tua assenza fa rumore come il tuo russare”, “se mi lasci, la faccio finita con quintali di Nutella!”.

Quando a volte, un piccolo, rapido e indolore Mi manchi, può contenere altro, addirittura positività. E non essere per forza una trappola per topi.

Ma un solo e semplice: “in fondo non è male stare ogni tanto con te. Fatti sentire”. Punto.

Inutile sottolineare che i miei Mi manchi scivolano sul ghiaccio della sua/loro più totale indifferenza…

Quindi taccio, mentre penso appunto che un po’ Mi manca e mi preparo un perfetto comfort food autunnale: polentina di mais con crema di gorgonzola e noci.

Per preparare 6 sformatini da condividere con altre che praticano la mancanza silente, mettete 300ml di latte in una pentola, salate e quando è ancora tiepido versateci a pioggia 80gr. di farina di mais, quella istantanea. Girate con una frusta e cuocete fino a quando non diventa bella densa e poi versate il composto in stampini imburrati. Ponete in forno a 180° per 20 minuti circa. Intanto preparate la crema con 200gr. di gorgonzola a pezzettini, 2 cucchiaiate di formaggio grattugiato e 1 bicchiere di latte. Fate sciogliere a fuoco lento, mescolando in modo che si formi una crema omogenea. Sformate le polentine e servitele ricoperte con la crema ottenuta e gherigli di noci.

Accampognatele poi con un bel bicchiere di vino, così che la mancanza sia più lieve…

Annunci

22 Comments Add yours

  1. Il tuo articolo mi è piaciuto moltissimo..è arguto e simpatico..molto divertente..!!
    La ricetta che hai incluso è molto interessante..perché mi piacciono tutti gli ingredienti ed è di facile esecuzione..!!
    Spero di vedere poi con più calma gli altri articoli..purtroppo ora ho molta fretta..!!

    Ciao..e l’augurio di un buon pomeriggio..!! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie per tutti i complimenti e piacere di averti conosciuta! A prestissimo e con più calma. Buona giornata.

      Mi piace

  2. pornoscintille ha detto:

    Confermo: “mi manchi” è un binomio che istintivamente a noi maschietti fa pensare alla zattera ormeggiata. Post incantevole, a dir poco. Mi consolerei anch’io con quegli sformatini. Bisogna pur ammazzare il tempo, mentre si attraversa l’oceano su una zattera.

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      E’ bello trovare riscontro da un rappresentante del sesso maschile. Non è facile… Grazie!

      Liked by 1 persona

      1. pornoscintille ha detto:

        La tua analisi è così lucida che … mi ci sono potuto specchiare 🙂

        Liked by 1 persona

  3. The Master Of Cook ha detto:

    Nulla da dire, ci hai preso in pieno.. 🙂

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Mi piace quando vi arrendete all’evidenza!

      Mi piace

  4. E come al solito rido come una pazza nel leggere i tuoi articoli! Ti dovrebbero assumere per scrivere (ri, anzi) il secondo film di Sex and the city! (ma anche una serie intera)

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Ahahah! Sarebbe molto bello, ma non credo sarei all’altezza. Ma grazie!!!!

      Liked by 1 persona

      1. Prego! Però almeno una puntata di riusciva benissimo, dai 😀

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        E io la farei volentieri!

        Liked by 1 persona

      3. Ti raccomando all’HBO!

        Liked by 1 persona

      4. alincucina ha detto:

        Ci conto! :)))

        Liked by 1 persona

  5. vagoneidiota ha detto:

    Ma anche se non vi è mancanza, direi che un cucchiaiata vale la pena.
    NENEH CHERRY & THE THING – WHAT REASON

    Liked by 1 persona

  6. alincucina ha detto:

    Ahahah! Hai ragione!

    Mi piace

  7. Oddio oddio oddio (leggasi alla sora Lella) me sto a senti’ male!
    Già la polenta la amo, il gorgonzola idem, soprattutto se mascarponato.
    Basta domani li faccio.

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Ahahah! Allora famme sape’ il risultato (a Roma sono solo ospite, da anni ma ospite… Abbi pietà del mio romano!).

      Liked by 1 persona

      1. In realtà mamma Roma mi ha adottata dal ’95, mia figlia è la prima generazione che ci nasce :p quindi vai serena! Ti farò sapere, si!

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        Mi sento più sollevata allora! A presto

        Liked by 1 persona

  8. time2lifestyle ha detto:

    Ah ah!!! Ricette ed ironia di prima qualità, un connubio perfetto. Condivido e aggiungo un’altra frase che gli uomini sfuggono come la peste è ” a cosa stai pensando”? Bravissima!!!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...