Come fai fai, sbagli e i mini muffin all’inedito duo: caprino e marmellata di fichi

Muffin caprino e fichi

E’ la mia espressione preferita e la uso per sintetizzare le difficili relazioni donna/uomo, maschio/femmina. Cioè, qualunque cosa tu faccia per crearle, metterle in atto, renderle concrete, farle funzionare, gestirle al meglio, approcciarle nel modo più giusto, alimentarle e viverle, sicuramente commetterai un errore. Quindi: come fai fai, sbagli!

Analizziamo insieme le azioni errate più comuni che il sesso femminile compie per approfondire una eventuale conoscenza maschile:

1 Lo chiami tu per prima. Sbagli.

Mica siamo negli anni ’50! L’iniziativa la devi prendere tu, siamo donne emancipate, indipendenti, non è che stiamo lì a pettinare le bambole (direbbero nella capitale…). E poi se aspetti che chiami lui, stai fresca. Così chiami e lui non ti risponde. O risponde a monosillabi. O peggio ancora in maniera totalmente criptica. Perché teme che tu abbia perso la testa, non veda l’ora di uscirci, di andarci a cena, a letto, di conoscere i suoi, di vivere insieme. Quindi di sposarlo.

2. Aspetti che chiami lui. Sbagli.

Si perché in fondo siamo pur sempre delle signore e le signore il primo passo non lo fanno mai. E’ giusto che a chiamare sia il maschio, che deve mostrare interesse per la femmina invitandola ad un caffè o comunque ad un primo incontro che non lasci adito a cattive intenzioni. Ma tanto lui non chiama. Perché pensa che hai perso la testa, non vedi l’ora di uscirci, di andarci a cena, a letto, di conoscere i suoi, di vivere insieme. Quindi di sposarlo.

3. Lo conosci, in senso biblico, la prima sera. Sbagli.

Sei riuscita miracolosamente ad uscirci e la sera stessa cedi alla passione. Per te una serata bellissima e indimenticabile da ripetere tutti i giorni della tua esistenza. Per lui la sparizione dalla faccia del pianeta terra. Si sa: i maschi vogliono una sola cosa e una volta ottenuta… E poi ora pensa che hai perso la testa, non vedi l’ora di uscirci di nuovo, di andarci a cena di nuovo, a letto di nuovo, di conoscere i suoi, di vivere insieme. Quindi di sposarlo.

4. Non lo conosci, in senso biblico, la prima sera. Sbagli.

E no, la sera stessa no, le regole non scritte delle uscite uomo/donna (ma forse anche tra lo stesso sesso, devo approfondire la materia…) vogliono almeno tre incontri prima di un round sotto le lenzuola. Per chi mi ha presa, io sono una brava ragazza! E così mentre tu aspetti il secondo appuntamento, bramando il famigerato terzo incontro, lui si dilegua. Perché pensa che se non ci sei stata subito è chiaro che hai perso la testa, non vedi l’ora di uscirci di nuovo, di andarci a cena di nuovo, a letto, a conoscere i suoi, a vivere insieme. Quindi di sposarlo.

5. Fai l’amica. Sbagli.

Allegre, spumeggianti, cariche di simpatia a pallettoni, sempre disponibili, mai un muso lungo, né una pretesa assurda giustificata dal ciclo, pronte a risolvere tutti i loro problemi ed essere presenti in tutti i loro momenti difficili (perché loro possono essere depressi, tanto noi siamo crocerossine! Se invece lo siamo noi fa tanto rompipalle, perchè loro di problemi non devono averne). Per poi sentirci dire un giorno che si vedono con un’altra, ma questa non è come te che si capisce che hai perso la testa, non vedi l’ora di uscirci di nuovo, di andarci a cena, a letto, di conoscere i suoi, di vivere insieme. Quindi di sposarlo.

6. Non fai l’amica. Sbagli.

Fai tutto quello che è richiesto nel punto 5, ma in più gli salti addosso perché tu sei una donna non una santa! E loro scappano. Con un’altra, che sposano dopo pochi mesi. Sempre perché tu avevi perso la testa, non vedevi l’ora di uscirci di nuovo, di andarci a cena di nuovo, a letto di nuovo, di conoscere i suoi, di vivere insieme. Quindi di sposarlo!

L’elenco potrebbe durare all’infinito e mandare avanti l’intero blog. Per cui per ora mi fermo, ma vi aspetto per una seconda ed entusiasmante puntata di “Come fai fai, sbagli“. Intanto, non riuscendo ad accoppiare i sessi, mi butto su nuovi accoppiamenti di gusto: caprino e fichi. E speriamo che a loro vada meglio!

Eccovi quindi i miei mini muffin al formaggio caprino e cuore alla marmellata di fichi.

Per ottenere 20/24 mini muffin, mescolare in una terrina, 2 uova, 150ml. di latte e 70ml. di olio di oliva. Aggiungere 150gr. di farina setacciata con 1 bustina di lievito in polvere per torte salate e amalgamare velocemente. Unire al composto 130gr. di formaggio caprino sbriciolato, 1 cucchiaio abbondante di parmigiano grattugiato, rosmarino, sale e pepe se e quanto vi piace. Riempire la base di stampini da muffin con un po’ del composto e mettere al centro ½ cucchiaino di marmellata ai fichi, ricoprire con un altro strato di composto. Spolverizzare con parmigiano a piacere e poi infornare a 180° per almeno 40 minuti. Comunque fate sempre la prova stecchino. Serviteli poi accompagnati da un buon prosciutto crudo.

Perchè a volte a due sapori è meglio aggiungerne un terzo…

Annunci

20 Comments Add yours

  1. Piero ha detto:

    Un post più didattico sul pensiero femminile (infinito e misterioso) nei confronti dell’universo maschile (finito e prevedibile), non avrei mai sognato di trovarlo. Eccolo qui. Chapeau!
    C’è solo una cosa che, personalmente, non mi trova d’accordo “Si sa: i maschi vogliono una sola cosa e una volta ottenuta… ” 😀 Non siamo tutti così, credimi.
    Nè tutti siamo propensi a farci inseguire. Una mia collega diceva sempre: “in amore non vince chi fugge né chi rincorre, ma chi aspetta”. 🙂
    Brava e, ribadisco, un bellissimo post. Mi sarà utile per i miei racconti.
    Ciao, Piero

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie mille Piero! Comunque è ovvio che non faccio di tutta un’erba un fascio, diciamo un fascetto… : ))

      Liked by 1 persona

      1. Piero ha detto:

        Non avevo dubbi 😀 Grazie a te!

        Liked by 1 persona

  2. pornoscintille ha detto:

    Insomma, basterebbe abolire l’istituto del matrimonio per legge e vivremmo tutti felici e contenti, donne e uomini. Una scopata, un’abboffata di minimuffin – magari con l’olio extravergine invece di quello di oliva (lo so, sono uno scassacazzi. E scrivo frasi annidate una nell’altra) – e vissero tutti felici e contenti.

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Oppure basterebbe che costruissero dei maschi meno spaventati dalle donne e da quelle che, presumono, essere le intenzioni finali delle donzelle che li circondano. E vada per l’extravergine! Anche questa tua fissa per l’olio andrebbe studiata…

      Liked by 1 persona

      1. pornoscintille ha detto:

        Ahahahah, insomma, vuoi proprio studiarmi! Aggiungi questo: prima di sposarmi, anch’io ero spaventato dalle donne che presumevo avessero intenzioni eccetera. Infatti, non ho ancora capito come mi sono sposato …

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        Basta lasciarsi andare e non starci troppo a pensare. Tanto non serve a niente… Spero almeno che poi tu non te ne sia pentito. O forse più lei…

        Liked by 1 persona

      3. pornoscintille ha detto:

        Vedo che la tua stima per me sale di giorno in giorno eheheeh
        Non so, poi le chiedo 😉
        Eggià, se fossimo capaci di lasciarci andare, saremmo … dei Bonobo felici!
        Mi tocca darti ragione, nel complesso, però: siamo talmente spaventati dal matrimonio che vediamo aspiranti spose ovunque e non riusciamo a goderci serenamente un innamoramento o una cotta qualsiasi.

        Liked by 1 persona

      4. alincucina ha detto:

        Bravo, vedo che hai capito! Un punto per te…

        Liked by 1 persona

      5. pornoscintille ha detto:

        Sì, vedo che l’unico modo per farsi dire da una donna di avere ragione è … darle ragione 😉

        Liked by 1 persona

      6. alincucina ha detto:

        Hai proprio capito!!! ;-P

        Liked by 1 persona

      7. pornoscintille ha detto:

        Senza neanche fingere che non sia vero eheheehe

        Liked by 1 persona

      8. alincucina ha detto:

        Quando è vero, è vero…

        Liked by 1 persona

  3. No, ma poi dicono “le donne sono complicate”…

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Si, proprio le donne…

      Liked by 1 persona

      1. Bah! Meno male che abbiamo almeno la cucina, va u.u

        Liked by 1 persona

  4. sidilbradipo1 ha detto:

    Ma al diavolo i maschi, il matrimonio, gli sbagli-non-sbagli-quasi-sbadigli! Evviva i muffins (con la esse di si pappa!) al caprino e fichi marmellatati: stra-super-gnammete ❤
    Bacio
    Sid

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Tu si che hai capito tutto della vita!!!!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...