Lizia e il regalo di compleanno conquistato. Perchè niente viene regalato.

Torta pistacchi e lamponi

Lizia era una bambina vivace e sveglia. Anche troppo. E sempre un po’ spettinata. A volte troppo. Lizia aveva un sogno ambizioso: diventare principessa.

La notte del suo compleanno le comparve in sogno la Fata degli Auguri.

“Buon compleanno piccola Lizia, oggi compi 6 anni e quindi hai diritto ad esprimere un desiderio” le disse.

E Lizia, che non aspettava altro da ben 6 lunghi anni, le rispose pronta: “Voglio diventare principessa”. La Fata la guardò preoccupata e le disse: ”Piccola Lizia…purtroppo, non essendo tu di nobile famiglia, hai un solo modo per diventare principessa: sposare un principe! Ma non sarà facile, ormai in giro ne sono rimasti pochi e quei pochi pensano solo a calcio, videogiochi e crescendo a farsi la ceretta e lampade abbronzanti. Sarai in grado di farcela?”. Lizia, più che decisa, rispose: “Certo che ci riuscirò! Troverò il mio principe tra i tanti che si nascondono in un centro estetico!”.

La fata la trasportò quindi nel regno di Bimbominchia, dove a governare c’erano un re e una regina che avevano dato al mondo, 8 anni fa, un principino biondo, con capelli ingelatinati e una sola passione: arrivare al livello 30.000 del suo videogioco preferito.

La bambina si presentò al cospetto del principino per un colloquio conoscitivo: “Ciao principino, mi chiamo Lizia e oggi compio 6 anni. So ballare, cantare, parlare l’italiano e il napoletano, so contare fino a 100, so fare le capriole, scrivere il mio nome e cognome, leggere le parole in stampatello e so fare a botte anche con i maschi. Insomma, sono perfetta per diventare principessa”.

Ma il principino, senza staccare gli occhi dal livello 5.000 del suo gioco, esclamò: “Io voglio una che sappia cucinare come mia madre!”.

“E ti pareva…” pensò Lizia che non aveva mai cucinato in vita sua. La piccola aveva sempre preferito dedicarsi ad altre arti, tipo raccogliersi i capelli con le mollettine colorate, mettersi in posa per un selfie, disegnarsi con il diadema in testa, girare all’infinito su se stessa per gonfiare la gonna a palloncino. E questa richiesta la stupì e irritò alquanto. Tentata di abbandonare l’obiettivo, fece un’ultima domanda: “Ma esattamente cosa è brava a cucinare tua madre?”. E lui: ”Tutto, ovvio! Ma quello che amo di più sono i suoi dolci, morbidi, fruttati e gustosi”. Allora Lizia, cha alle sfide non sa resistere, e che a 6 anni suonati sa che per ottenere qualcosa bisogna scendere a compromessi, corse nelle cucine del castello, dove trovò tutti gli ingredienti per fare un ottimo dolce.

Ma che dolce? E nel mentre gli venne in aiuto un libro su una mensola, un libro di Carlo Cracco, che sembrava proprio dirle: “Aprimi, aprimi!”. E così fece, trovando la ricetta di una deliziosa e sofficie torta. Ovviamente non aveva tutti gli ingredienti, nè la teglia adatta, ma poteva comunque realizzare qualcosa all’altezza di sua…altezza!

Guardò dalla finestra e vide uno sterminato giardino ricco di ogni genere di frutta, si precipitò fuori e raccolse un cestino di lamponi. E un altro colmo di pistacchi. Tornò in cucina, si tirò indietro i capelli con le mollettine fucsia e con le sue piccole, ma determinate manine si mise all’opera.

Per prima cosa, frullò in polvere 50gr. di pistacchi pelati che poi setacciò con 90gr. di farina e con 10gr. di lievito in polvere. A parte, montò a spuma 2 uova intere con 90gr. di zucchero di canna e incorporò 70gr di latte a temperatura ambiente. Poi unì a pioggia la miscela di farina, pistacchi e lievito e aggiunse, a filo, 45ml. di olio extravergine di oliva e 35ml. di olio di semi. Foderò con la carta da forno una tortiera di 20cm di diametro e vi versò l’impasto. Poi la mise in forno gia caldo a 180° per circa 25 minuti. Una volta pronta, la decorò con tanti lamponi freschi e la ricoprì di zucchero a velo e si presentò al cospetto del principino con la sua profumata Torta di lamponi e pistacchi.

Ovviamente il principino non si fece trovare solo, ma in compagnia della regina madre che alla vista del dolce ebbe un’espressione di disgusto. I Reali assaggiarono, controvoglia, una fetta. Il principino taceva, finché la madre, suo malgrado, fu costretta ad esclamare: “Squisita!”, e quindi il figlio:“Si, si squisita!”.

La regina sentenziò che Lizia era la bambina giusta per il suo bambino perfetto e subito fu organizzato un matrimonio da favola.

Durante il banchetto di nozze, il principino si rivolse alla sua incantevole quanto meringata sposa: “Principessa, domani gradirei mi preparassi una torta Saint Honoré alle fragole, mamma me la prepara tutti i lunedì”. Lizia lo fulminò con lo sguardo e poi rispose placida: “Mio adorato principe, domani ho molti impegni a corte: devo fare il prove per il mio nuovo guardaroba da principessa, ricevere le mogli dei capi di stato e farmi lo shatush rosa. Non avrò proprio tempo per tale complicata delizia. Ma sono certa che mammina cara sarà lietissima di prepararla per il suo amato figlio. Lei è così brava…”.

E vissero per sempre felici e contenti.

O quasi…

 

Annunci

22 commenti Aggiungi il tuo

  1. mrsbean73 ha detto:

    Le tue storie ricettose o meglio ricette condite di fiaba sono una delizia! Grazie per avermi fatto iniziare così la giornata 🙂

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie a te per avermela fatta iniziare con un così bel complimento!!!

      Liked by 1 persona

  2. Welda ha detto:

    Grazie…una bellissima storia, molto reale! (In tutti i sensi 😉 ) ….e anche la torta!!! Ovviamente cone ogni favola moderna aspetto il 2.. con la Saint honore 🙂

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie a te! Per il sequel non ti prometto niente, soprattutto perchè temo che tra me e la Sant Honorè potrebbero esserci delle incomprensioni. Ma ci lavorerò su!

      Liked by 1 persona

  3. annaecamilla ha detto:

    Questa non la posso perdere la devo copiare!!!!

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Però sappi che non mi assumo responsabilità, l’ha preparata un’ambiziosa bambina di 6 anni. Io non centro… ;P

      Liked by 1 persona

      1. annaecamilla ha detto:

        per come mi vanno le cose…posso tentare di tutto in questo periodo! sono ardita e temeraria…Buona giornata!!!!

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        Allora lanciati nell’impresa, sarà un successo! In caso contrario… Guarda la ricetta originale di Cracco! Buona giornata anche a te.

        Liked by 1 persona

      3. annaecamilla ha detto:

        grazie della dritta! smack..smack! (sono antica)

        Mi piace

  4. Lory ha detto:

    Una bellissima storia e una bellissima torta,complimenti!!!

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie!! Mi sono data alle favole per distrarvi dalle ricette… 😛

      Liked by 1 persona

      1. Lory ha detto:

        Ahahah!!! comunque sei fantastica 🙂

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        Troppo buona!!!!!

        Liked by 1 persona

  5. sidilbradipo1 ha detto:

    … incorporare 70 gr. di latte a temperatura ambiente… 😕
    Praticamente, latte bollente 😛
    Torta gnammete ❤
    Bradipo goloso 😀
    Ciao
    Sid

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Praticamente la torta si cuoce mentre stai mettendo insieme gli ingredienti… Troppo caldo!

      Liked by 1 persona

  6. Laura ha detto:

    Che bella, bravissima, un bacione, ❤

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie! Baci a te

      Mi piace

  7. alessialia ha detto:

    ma che bella storia!!! mooooolto moderna!!!!!

    Mi piace

    1. alincucina ha detto:

      Grazie!!!! Favola realistica per bambine di oggi!

      Mi piace

      1. alessialia ha detto:

        beh, di favole ne abbiamo sempre bisogno!!!!

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        Verissimo!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...