Ritratto di colazione salata su erba sudata

Crostata salata californiana

Se nelle afose domeniche romane non vuoi inforcare la tua rovente macchinina ed imboccare una qualsiasi uscita del GRA, dall’Aurelia alla Nomentana, passando per la Tuscolana e infine l’Ardeatina, Laurentina e poi Pontina, per convergere come altri milioni di te, su quel miraggio estivo che è la via del mare, hai due possibilità: chiuderti in casa con le serrande abbassate e fingere con i vicini e i ladri che sei in vacanza, oppure buttarti su un prato qualsiasi, di un qualsiasi parco della capitale. A sudare.

I parchi sono la risposta metropolitana, e a volte l’unica alternativa possibile, alla spiaggia.

Quindi, il picnic è la risposta estiva della capitale al pranzo domenicale al sud (vedi post: Con le pinne, fucile e frittata).

Nell’immaginario collettivo, il picnic è la rappresentazione live di un qualsiasi quadro dell’impressionismo francese: candidi e ampi abiti, cappelli a falda larga per lei e tuba per lui, ceste di paglia, ombrellini di pizzo, tanta, e a volte solo, frutta con cui cibarsi.

Nella realtà, su un prato puoi fare più o meno quello che fai su una spiaggia, solo un po’ più vestito (e neanche tanto) e senza tuffi. Quindi, anche un picnic può essere l’occasione buona per mangiare mezzi nudi e senza ritegno.

La possibilità di dare il meglio di me tra i fili d’erba, mi fu data da una coppia di amici dall’audace stampo bohémien, insuperabili organizzatori di una déjeuner sur l’herbe.

Per rimanere fedele al sogno culturale collettivo, mi presento accessoriata con cappello di paglia, più stile Laura Ingalls che corre verso la sua casa nella prateria che Manet/Monet, e cestino alla cappuccetto rosso, contenente una leccornia scopiazzata sul blog di una vera food blogger: la crostata californiana in versione salata alle verdure.

Per realizzare questo cibo da asporto è utile avere uno stampo con fondo rialzato di 26/28 cm. Ne ho uno in silicone molto valido.

Ottenuto ciò, potete procedere con il mescolare in una ciotola, 3 uova, 100ml. di latte e 80ml. di olio di arachide, aggiungere poi 200gr. di farina, 1 bustina di lievito per torte salate, 50 gr. di pecorino grattugiato e 50 gr. di parmigiano grattugiato. Amalgamare bene il tutto, salare e pepare.

Imburrate e infarinate lo stampo da crostata con fondo rialzato, versateci l’impasto e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Sfornate la torta, fatela raffreddare e poi capovolgetela, in modo da ottenere la parte scavata in alto, pronta per essere farcita. Come per ogni crostata, a questo punto potete sbizzarrire la fantasia.

Nel mio caso, avevo nel frigo una confezione di 280gr. di squacquerone, che ho usato come crema di base e che ho decorato con verdure grigliate miste e ovviamente tanto sesamo.

E il picnic è servito in tavola. Anzi sull’erba!

Annunci

8 Comments Add yours

  1. sidilbradipo1 ha detto:

    Viva i pic-nic sull’erba ❤
    E la torta salata è stra-gnammete 😀
    Bacio
    Sid

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie! Sei una grande sicurezza ormai per me!!

      Liked by 1 persona

      1. sidilbradipo1 ha detto:

        Ohmammamia! Sicuro un bradipo spenzolante? 😕
        Hai uno spirito acrobatico 😀
        Bacio
        Sid

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        Mi piacciono le peripezie!!!

        Liked by 1 persona

  2. sidilbradipo1 ha detto:

    Eggià! L’obiettivo è leggere le tue divertentissime peripezie! Così il bradipo ha pensato bene di spronarti ad una nuova avventura estiva. E di premiarti per ringraziarti!
    Quindi eccoti servita questa bella nomina al Tag più estivo dell’estate 😀
    Collegati e segui le istruzioni:
    https://topolod3xter.wordpress.com/2015/07/02/la-nomina-del-bradipo-6-in-estate/
    Bacio
    Sid

    Mi piace

    1. alincucina ha detto:

      Grazie per il premio!! Troppo buono il bradipo…

      Liked by 1 persona

      1. sidilbradipo1 ha detto:

        Troppo buone le tue ricettine 😛
        Gnammete!
        Bacio
        Sid

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...