Dinastia di fragole e prosecco

Risotto alle fragole e prosecco

A 10 anni avevo 3 grandi ambizioni: diventare insegnante elementare, cassiera della Standa, protagonista indiscussa della sigla di una serie tv.

Non volevo essere necessariamente la protagonista della serie, a me bastava anche solo stare nella sigla…

Inutile dire che nessuna delle tre si è realizzata. Ma la fissa della sigla mi è rimasta e tutto per colpa di questo tripudio uditivo e visivo:

Ebbene si, avrei dato qualsiasi cosa per poter scendere le scale del mio palazzo (inteso come condominio, non fraintendete), ed essere introdotta dalla suddetta sigla, con il mio nome che appariva nell’aere una volta raggiunto l’ultimo gradino.

Proprio come Krystel, la noiosa biondo cenere con frangetta a tendina.

Devo molto ad Alexis, Fallon (Fallon??!!), Blake, Sammy Jo & Co. Perché se oggi sono quella che sono, se ho i valori e la morale che ho e credo in quel che credo, non è certo per colpa della mia famiglia, ma di un’altra, quella dei Carrington.

La petrolifera famiglia di Denver, Colorado, con la quale mai vorresti trovarti seduta a tavola la vigilia di Natale. E non solo perché sarebbero parenti serpenti (ma quelli sono a Denver come a Timbuctù…), ma soprattutto per la difficoltà di avere qualcosa di adeguato da indossare. In Dinasty la divisa di ordinanza è costituita da diamanti abbinati ad abiti a sirena scollati fino all’ombelico. Un completo difficile da trovare all’OVS.

Grazie alla mia seconda, disinibita famiglia e all’allora assente Moige, alle elementari, nel mio scarno vocabolario c’erano già parole come divorzio, aborto e omosessualità. Per non parlare di altre inscrivibili in un blog per signorine. Un vero spasso per la mia povera e giovane maestra…

Per tutta la serie, durata un certo numero di anni, ho visto i miei presunti parenti, nutrirsi solo di ostriche e caviale. E in certe situazioni un po’ hot, anche di costosi frutti esotici. Ma soprattutto, tra una azzuffata e l’altra, si alimentavano a champagne. Tanto champagne.

Quindi… Risotto fragole e champagne (che ovviamente nel mio modesto caso diventa prosecco…). Una serie anni ‘80, richiede un piatto anni ’80.

Se volete prepararlo ad una vostra piccola dynasty, diciamo una formata da 4 persone, mettete in padella olio con un po’ di scalogno, aggiungete 300gr. di riso e lasciate tostare. Versate un bicchiere di prosecco e fate evaporare. Aggiungete acqua calda salata (il brodo mi sembra alteri il sapore…) fino a ricoprire il riso e cuocere. A metà cottura versate 15 fragole tagliate a pezzetti, aggiustate di sale e mescolate. Aggiungete acqua salata fino alla cottura che più vi piace. Infine mantecate con il parmigiano e una noce di burro. Lasciate rassettare e poi servite guarnito di fragole e se vi aggrada, anche di panna da cucina o granella di pistacchi.

Vedrete che tutti i commensali, Fallon (Fallon??!!) compresa, si leccheranno i baffi!

 

BadgeA tutte le dinastie in ascolto, votatemi!

 

Annunci

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. sidilbradipo1 ha detto:

    Il risotto alle fragole è stato un vecchio esperimento culinario del bradipo. Discreto, mangiareccio 😛
    Ma al posto dell’olio, il burro; e dell’acqua calda, un leggero brodo vegetale; mantecatura con raspadùra lodigiana. Provo la tua versciòn 😀
    Bacio
    Sid

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Deve essere stato buonissimo! Ho evitato il brodo perchè mi sembra non faccia sentire molto gli altri sapori, prevarica su tutto e tutti. E poi mi faceva troppo inverno…

      Liked by 1 persona

  2. aishadoc ha detto:

    Non ho mai avuto il coraggio di provarlo, ma quasi quasi…

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Gusto particolare, ma può piacere…

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...