Happy Cat cake!

Cake con Cat

La storia narra che varcai la soglia della quarta ginnasio indossando una felpa riportante una frase piuttosto equivoca, accompagnata da un esplicativo segnale stradale di pericolo. In modo che tutti, anche gli analfabeti, fossero inequivocabilmente informati dei fatti.
Io continuo a sperare da anni che ciò in realtà non sia mai veramente accaduto.

Perchè di quel giorno non ricordo nulla, solo un atrio poco ospitale che per un infinito quinquennio avrebbe fatto da cornice alla mia vita poco classica. E poi lui… Che per quei 5 anni e per tutti quelli a venire, fino ad oggi, sarebbe stato, a discapito di tutti i segnali di pericolo, il mio miglior peggiore amico. Forse anche grazie a quella scritta indecente della quale solo lui sembra essere stato testimone e il cui ricordo continua impunemente a tramandare. L’allora adolescente, riccioluto, ironico e rossiccio Cat

Non è che sia stato subito un colpo d’amicizia, ci abbiamo messo un po’ a prendere le misure. Ma poi abbiamo scoperto la grande insana passione che ci accomunava: la tv spazzatura!

Dai Festival di San Remo con conduttori improbabili, a tutte le serie tv americane e non, dalle imbarazzanti finali di Miss Italia, alle punte estreme di sport estremi: uno per tutti il Wrestling di Italia 1.
Fino ad arrivare ai giorni nostri, con l’ampio ventaglio di trasmissioni doppiate male e con discorsi senza un goccio di filo logico, che solo Real Time riesce impunemente a propinarci. E ovviamente, noi 2 a vederci.

Tutto rigorosamente in diretta telefonica. Ore ed ore passate al telefono (quello in corridoio!!) a commentare le più svariate trasmissioni tv. Avremmo meritato almeno il 50% delle azioni dell’allora monopolista Telecom.

Niente fermava, e ferma, la nostra fame teletrash compulsiva, condita anche di tanto bisogno di legalità.
Indimenticabile la petizione, vergata a futura memoria sul banco della scuola, per il ritorno del defunto commissario Cattani ne La Piovra. Quando ancora Placido era un tipo simpatico…

Da allora ne abbiamo passate tante: viaggi, sogni, illusioni, liti furiose, riappacificazioni che sembravano liti furiose, parenti vecchi, amici nuovi, amori, odi, vendette, denaro, intrighi, passione, potere…. No, scusate… Questa è la trama di Dallas

Per celebrare come si deve il suo ennesimo compleanno insieme, mi sono cimentata in una torta american style. Proprio come i tanti i telefilm che ci hanno visti indirettamente protagonisti in questi lunghi anni di grande amicizia.

Quindi, in esclusiva per Cat, la mia riproduzione di un pericolante tentativo di chocolate fudge cake con cream cheese frosting. Una cosina semplice e leggera. Come lui…

Per prima cosa, procedete con la realizzazione della cream cheese frosting: rendete pomata 330gr. di burro con 230gr. di zucchero a velo. In un’altra ciotola, lavorate 400gr. di Philadelphia. Amalgamate i due composti e lasciate riposare in frigo per almeno due ore.

Passate all’esecuzione della fudge cake, che per comodità ho diviso in più passaggi.

Fase 1: In una terrina, setacciate 340gr. di farina con 7,5gr. di bicarbonato.

In un’altra terrina unite 190gr. di latte, 100gr. di zucchero semolato, 40gr. di cacao amaro e 225gr. di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e mescolate fino ad ottenere una crema densa. Aggiungete alla crema di cioccolato 3 tuorli d’uovo e amalgamate.

Fase 2: Sbattete, in un’altra ciotola, 225gr. di burro morbido e 130gr. di zucchero di canna Muscovado e poi aggiungete altri 3 tuorli, con anche 3 cucchiai dalla farina setacciata.

Fase 3: Versate metà della farina setacciata e metà della crema al cioccolato sull’impasto di burro e tuorli e mescolate con una spatola dal basso verso l’alto fino a che sia tutto ben amalgamato, a questo punto aggiungete le restanti metà e amalgamate bene fino a togliere tutti i grumi. Unite poi anche 250gr. di yogurt greco e per ultimi i 6 albumi montati a neve.

Fase 4: Imburrate e foderate con carta forno 5/6 tortiere del diametro di 22/24 cm e dividete l’impasto ottenuto. Nel mio caso ho usato ben 6 tortiere di diametro 22.

Infornate in forno statico a 180° per 25 minuti circa.

Una volta cotti tutti gli impasti, lasciate raffreddare bene e poi metteteli in frigo a riposare per qualche ora.

Una volta freddi passate a comporre la vostra fudge spalmando su ogni disco la crema di formaggio, ed impilando gli strati fino a terminare i dischi. Poi guarnite a piacere (io mi sono fermata a 4 strati per evitare il crollo e ho decorato la fudge con i lamponi). Una volta assemblata la torta, tenetela in frigo fino al momento di offrirla.

Per realizzare questo ipercalorico dolcetto tipico della sborona pasticceria americana, ci vogliono tempo, pazienza, molti ingredienti, tante ciotole e soprattutto un amico che meriti tutto questo. Se non lo avete, fate un bel pan di spagna!

 

BadgeChi trova un amico, trova un tesoro di voti!

Annunci

23 Comments Add yours

  1. nuvolesparsetraledita ha detto:

    Fantastico!!!! Torta e post,intendo😊😉

    Mi piace

    1. alincucina ha detto:

      Grazie!!!! Tutti e due un pò in bilico…

      Liked by 1 persona

      1. nuvolesparsetraledita ha detto:

        Bilico vuol rire flessibilità, resilienza ecc 😉

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        Mi piace!!!!

        Liked by 1 persona

  2. Tenerissima la storia *-*

    Liked by 1 persona

  3. foodnuggets ha detto:

    Il tuo miglior peggior nemico deve essere orgoglioso di te. In lizza per il possesso della maggioranza delle azioni Telecom c’eravamo anche io e una mia amica, eh! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Ci spettano, la Telecom deve darcele!!!

      Liked by 1 persona

  4. Monica ha detto:

    Cat & Ali una garanzia senza scadenza ❤

    Liked by 1 persona

  5. sidilbradipo1 ha detto:

    Happy Cat-Birthday ❤
    Gatto e tortona sono strepitosi ❤
    Eppoi, come disse quel tale: la gatti-cizia non ha prezzo, per tutto il resto c'è Master-Cake 😀
    Bacionissimo
    Sid

    Liked by 1 persona

  6. Lory ha detto:

    Bellissimo post e torta 🙂

    Mi piace

  7. lellofornello ha detto:

    ragazzo fortunato, quel Cat lì…

    Mi piace

    1. alincucina ha detto:

      Anche troppo!!

      Mi piace

  8. Vale ha detto:

    Real Time… ❤️

    Liked by 1 persona

  9. aishadoc ha detto:

    Che bella storia…. invitante anche la torta!

    Liked by 1 persona

  10. CarlaC. ha detto:

    Ti stimo tanto per la petizione per Cattani. E per la tendenza (che condivido) di riprodurre la sboronissima pasticceria americana! 😀 auguri Cat.

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Cattani è rimasto nel cuore… La pasticceria americana provo a farcela entrare, è buonissima. Peccato a volte difficile, per me, e soprattutto ipercalorica!

      Liked by 1 persona

      1. CarlaC. ha detto:

        Davvero ipercalorica e troppo dolce. Però certe ricette sono così allettanti. Io adoro soprattutto pancakes e burro di noccioline. Ma ho fatto brownies, fudge, e una torta menta e cioccolato da coma glicemico! 😄

        Liked by 1 persona

      2. alincucina ha detto:

        La torta menta e cioccolato deve essere divina!

        Liked by 1 persona

      3. CarlaC. ha detto:

        La trovi sul mio blog! Ricetta e foto ^-^

        Liked by 1 persona

      4. alincucina ha detto:

        Devo farla allora!!!

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...