Che pizza!

Fetta spadellataIl lunedì è sempre una giornata un po’ difficile.

Arrivi in ufficio e sembra che si è scampati da quella guerra nucleare che ci si aspettava scoppiasse alle 19 esatte del venerdì precedente e che ha portato tutti ad una fuga improvvisa e si sperava, definitiva.
Fogli con informazioni di vitale importanza per la salvezza dell’umanità lanciati dovunque, penne placcate in plastica dura lasciate senza tappo in giro per la stanza, tappi di penne di plastica dura ormai orfani e buttati nel cestino della carta, bicchierini con tracce di pregiato caffè del distributore automatico con tanto di misteriosa “bevanda bianca” (bevanda bianca!!??) lasciati sulle scrivanie abbandonate, ultimi appunti presi così velocemente che neanche un esperto della scientifica saprebbe interpretare.

Ma soprattutto ritrovi i tuoi amati clienti, che riemersi dai loro bunker sotterranei, felici di essere ancora vivi per poterti continuare a vessare almeno fino al prossimo allarme, pretendono che le numerose e assurde richieste che ti avevano fatto alle 18.59 di quel fatidico venerdì fossero già attuate e perfettamente operative.

Tutto ciò accade alle 8.30 del mattino di un lunedì post atomico!

Potete immaginare al termine del suddetto lunedì in che stato si possa essere e che voglia abbia io di cucinare per chicchessia…
Ma mentre varco le porte di una metro stracolma, gentilmente sollecitata a spintoni da migliaia di persone che stanno tentando come me di fare la medesima cosa, nel medesimo momento, ma soprattutto nel medesimo metro quadro, mi sovviene che un mio noioso cugino, o meglio un lontano parente da parte di mia madre, che tutti in famiglia spacciano per cugino così da giustificare i suoi improbabili regali di Natale, ha scelto proprio la sera di quel lunedì per venirmi a fare visita. Sono mesi che mi tampina con la scusa che vuole vedere la casa…
E credo, anzi sono quasi sicura di avergli anche promesso del cibo da mangiare, insieme a me, a casa mia, addirittura seduti a tavola!

Ovviamente nel week end la spesa non l’ho fatta e nel frigo ho esattamente queste cose:
1 confezione di prosciutto cotto che scadrà domani (ma la scadenza è sempre approssimativa no??)
1 confezione di Emmental aperta ma in perfetto stato di conservazione.
E per finire 2 stick di burro cacao risalenti ad una calda estate che mi costrinse a chiuderli lì dentro per preservarli da scioglimento sicuro.

Prendo i primi due prodotti della lista e 4 patate non più nel fiore degli anni che giacciono in un cesto in cucina e decido di farli diventare la mitica pizza spadellata!

E che cos’è diranno i più ingenui di voi? E’ una rapidissima pizza farcita da fare senza lievito, con un impasto di farina e patate lesse e da cuocere in padella. Chiaro no?

Per i più duri di comprendonio…
Lessate 250gr. di patate sbucciate e tagliate in pezzi uguali, una volta lessate schiacciatele a purè, regolate di sale e aggiungete 2 cucchiai di olio di oliva, mescolate tutto fino ad ottenere un bell’impasto omogeneo.
Aggiungete sui 150gr. di farina e formate un impasto che si possa stendere con facilità.
Dividete l’impasto in due, stendete una parte e farcitela con ingredienti a piacere e poi coprite con l’altra parte, ovviamente anche questa stesa. Sigillate bene i bordi in modo che il ripieno non esca.
Mettete la pizza in una padella e cuocete qualche minuto per lato.

Pizza spadellata

Ovviamente il non cugino Aristide (si, lo so…), si sta ancora leccando i baffi, ha detto che sono proprio una da sposare e ha fatto anche qualche allusione al peccato che siamo parenti… E si, peccato davvero Aristide!

Annunci

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. lellofornello ha detto:

    Ooooohhh!!!! Finalmente qualcuno che apprezza e valorizza il cibo scaduto!!! Io mi considero orgogliosamente un cultore della materia!!!

    Mi piace

  2. Elli ha detto:

    Wow che ricettina interessante! Una pizza veloce e golosa! Mi piace!!! 🙂

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie! E’ anche molto facile, riesco a farla persino io!!

      Mi piace

  3. Lorena ha detto:

    Che buona,la farò sicuramente grazie per la ricetta!!!

    Liked by 1 persona

    1. alincucina ha detto:

      Grazie Lorena! Fammi sapere se ha successo…

      Liked by 1 persona

      1. Lorena ha detto:

        Sì sì appena la preparo ti faccio sapere,hai fatto felice mio figlio,grazie !!!

        Liked by 1 persona

  4. oh ma che bella ricettina devo assolutamente provarla! ciao!

    Mi piace

    1. alincucina ha detto:

      Grazie! Fammi sapere il risultato.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...